NAUTICA E NORME: PREVISIONE DI CRESCITA DEL SETTORE

NAUTICA E NORME: PREVISIONE DI CRESCITA DEL SETTORE

NAUTICA E NORME : ITALIA IN RIPRESA.
VIA LIBERO ALL'ACQUISTO EMOZIONALE. MA RAGIONATO.

Dopo la visita del direttore della Agenzia delle Entrate al Salone Nautico di Genova, toni molto più distesi tra fisco e nautica italiana.
La previsione di vendite stimano una crescita del Pil, per il 2014, del 7% nei prossimi 14 mesi.
La nautica fa pace con il fisco, quindi.

Anche la parole di Befera dimostrano un trend in tale direzione: «Ho scelto di essere qui perché il fisco vuole e deve essere amico della nautica, anche se in passato non lo è stato.
C'è stato un cambiamento, anche politico, nel modo di considerare la nautica come elemento di sviluppo per il Paese, non solo come elemento di prelievo».
Nautica e Yachting, aggiunge, «Non più solo indice di ricchezza, oggi la barca va considerata indice di produzione di ricchezza.
Il fisco è favorevole alla ricchezza, purché sia legittima, perché più gli italiani sono ricchi più si presume che il gettito aumenti e che questo consenta un effetto di redistribuzione».
 
A testimoniare che qualcosa è cambiato, c'è la nuova regolamentazione del noleggio occasionale (le norme sono contenute nell'area yachting - settori speciali di questo sito) basata su un limite di giorni e non più di introiti percepiti.
 
Consentendo, quindi, al diportista italiano di alleviare le spese di manutenzione.
Il nuovo redditometro, precisiamo, non guarda più al bene in sé (questo vale anche per lo yachting) ma al denaro sborsato e si basa sulla semplice equazione del "quanto spendi-quanto guadagni".
 
Si aggiunga che il sistema telematico centrale della nautica da diporto sarà al centro del primo Consiglio dei ministri utile (dopo il Salone di Genova) e così come avviene nel settore automobilistico verrà istituito presso il Centro elaborazione dati del ministero Infrastrutture e Trasporti consentendo il rilascio, la visualizzazione e l’estrazione di documenti e dati sulla nautica da diporto, portando un miglioramento al servizio per gli utenti.
 
Obiettivo: modernizzazione dell’intero settore, trattamento di tutti gli atti in formato digitale ed eliminazione il cartaceo.
Segnali, quindi, di grande ripresa per la Cantieristica italiana.

 

Torna a "Area Yachting"